Nuovo in 14: Consigli

Version 4

     

     

     

    Grazie per aver provato alcune delle funzioni principali della piattaforma FileMaker 14! Continuate a esplorarle e a condividere le vostre scoperte sul sito FileMaker Community. Saremo lieti di conoscere e approfondire le vostre innovazioni e idee.


    Assicuratevi di controllare anche FileMaker WebDirect, che adesso funziona per un'ampia gamma di dispositivi mobili. La sua interfaccia è stata completamente rielaborata sulla falsariga di FileMaker Go, con modifiche che ne migliorano le prestazioni.


    Allo stesso modo, FileMaker Server offre nuove straordinarie funzioni con questa release, come miglioramenti della protezione, la capacità di riconnettersi ai database ospitati dopo un'interruzione di rete e la pratica funzionalità di server di standby, che permette di tenere pronto un server secondario per la distribuzione nel caso di guasti o necessità di manutenzione al server primario.


    Ecco un riepilogo degli argomenti trattati in questo corso. Per assistere nella revisione, abbiamo aggiunto consigli sulle azioni immediate da intraprendere per l'aggiornamento delle soluzioni:

     

    1)  Centro di comando

    • Aggiungete icone ai file per aiutare gli utenti a identificare rapidamente le soluzioni.
    • Considerate la possibilità di creare un'icona personalizzata, poiché un'immagine unica è facilmente riconoscibile e aiuta a stabilire il marchio.

    2)  Sezioni Navigazione

    • Se le sezioni Intestazione o Piè di pagina sono utilizzate principalmente per la navigazione, trasformatele in sezioni Navigazione.
    • Poiché le sezioni Navigazione non sono stampabili, è possibile mantenere gli oggetti del formato stampabili nelle sezioni Intestazione o Piè di pagina. Potete inserire le sezioni Navigazione, Intestazione e Piè di pagina nello stesso formato; tuttavia, alcune volte potreste voler scegliere di progettare formati distinti che possano essere stampati.

    3)  Barre dei pulsanti e icone

    • Utilizzate le barre dei pulsanti dove è necessario raggruppare i pulsanti con funzioni simili. Gli usi tipici comprendono la navigazione, alternative personalizzate ai pulsanti di opzione o gruppi di caselle di controllo e la navigazione tra le schede o i pannelli slide.
    • Sostituite le immagini di riempimento dei pulsanti con icone pulsante, che permettono opzioni di formattazione e stati di visualizzazione standardizzati. Se state continuando ad aggiungere strati di immagini sopra i pulsanti, passate alle icone pulsante, che funzionano in modo adeguato in WebDirect.

    4)  Componenti degli oggetti

    • Acquisite dimestichezza con le nuove combinazioni di oggetti, gli stati di visualizzazione e i componenti degli oggetti.
    • Rivedete attentamente gli stati di visualizzazione degli oggetti nel tema in uso e personalizzateli secondo necessità per garantire la migliore esperienza per la soluzione. Quando create temi da zero, non trascurate gli stati di visualizzazione, compresi quelli per i componenti degli oggetti.

    5)  Testo segnaposto

    • Sostituite le etichette dei campi con un testo segnaposto se il campo può essere identificato facilmente quando viene popolato.
    • Non sostituite le etichette dei campi con testo segnaposto per i campi che contengono valori simili (come diversi numeri di telefono sullo stesso formato).
    • Utilizzate il testo segnaposto per fornire istruzioni di formattazione.
    • Non sostituite le etichette dei campi con un testo segnaposto in moduli lunghi che l'utente deve scorrere per rivedere le risposte.

    6)  Barre di scorrimento nascoste

    • Utilizzate l'opzione "Durante lo scorrimento" per semplificare il formato, permettendo all'utente di concentrarsi sugli elementi più importanti.

    7)  Area di lavoro script

    • Concedetevi del tempo per acquisire dimestichezza con la nuova funzionalità di completamento automatico e i tasti di scelta rapida. Lavorare esclusivamente dalla tastiera può velocizzare di gran lunga il tempo di scrittura degli script.
    • Per visualizzare uno script in una seconda finestra, fate clic tenendo premuto Comando (OS X) o fate clic con il tasto destro del mouse (Windows) sul suo nome nel pannello a sinistra o sulla scheda nel pannello centrale, quindi selezionate "Apri in una nuova finestra".

    8)  Interfaccia di FileMaker Go

    • Scorrete verso l'alto con tre dita per un'esperienza simile al sistema iOS o riproducete in modo analogo il comportamento mediante due istruzioni script (Mostra/Nascondi barra dei menu e Mostra/Nascondi barra degli strumenti).

    9)  Testo della schermata della firma

    • Poiché il testo della schermata della firma può essere calcolato, si presta facilmente ad essere localizzato.
    • È consigliabile richiedere un parere legale per ogni testo che andrà nella schermata di firma.

    10 e 11)  Orientamenti consentiti

    • Limitate l'orientamento consentito del dispositivo per specifici formati in FileMaker Go quando desiderate trarre il massimo vantaggio dallo spazio totale della schermata.
    • È consigliato abbinare Imposta orientamenti consentiti con trigger di script quali SuAperturaPrimaFinestra, SuEntrataFormato, SuCaricamentoRecord, ecc.

    12)  Interazione con la riproduzione AV

    • Catturare le informazioni di visualizzazione dell'utente (come la posizione di pausa) può essere utile per la revisione delle risorse, l'autenticazione per la formazione e altri casi d'uso. Queste note informative descrivono la riproduzione automatica e forniscono contesto per la revisione di commenti.
    • Per gestire l'interazione dell'utente con la riproduzione AV, programmate utilizzando strategie difensive, aggiungendo istruzioni di script per gestire gli stati di riproduzione non previsti.
    • Potete decidere di consentire l'interazione multimediale sulla schermata di blocco, come già avviene per impostazione predefinita.